AGGIORNAMENTO SUI COLORI DELLE REGIONI DA OGGI 03 MAGGIO IN BASE AL DL RIAPERTURE

Mag 3, 2021

👉Le misure da OGGI 03 Maggio👈

SPOSTAMENTI TRA REGIONI GIALLE

Sempre consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita tra territori in zona gialla, per qualsiasi motivo compreso l’esercizio della pesca sportiva.

SPOSTAMENTI TRA REGIONI ARANCIONI E ROSSE: IL CERTIFICATO VERDE

Tra zone rosse e arancioni sarà consentito spostarsi oltre che per comprovate esigenze lavorative o per situazioni di necessità o per motivi di salute, non che per il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione anche ai soggetti muniti di Certificazioni verdi Covid-19 che attestano:

1. avvenuta vaccinazione anti-Sars-CoV-2, con validità 6 mesi

2. avvenuta guarigione dall’infezione da SARS-CoV-2, con validità 6 mesi

3. effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus SARS-CoV-2, con validità 48 ore

Ecco i colori di tutte le regioni da OGGI LUNEDÌ 03 MAGGIO:

🟡 Rimangono in zona gialla Veneto, Marche, la Provincia autonoma di Trento e la Provincia di Bolzano, Liguria, Lazio, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Toscana, Lombardia, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania.

🟠Torna in zona arancione la sardegna. Rimangono in zona arancione Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia.

🔴 Torna in zona rossa la Valle d’Aosta.

ABRUZZO – La regione sarà ancora in zona gialla ma due comuni sono ancora inseriti in area rossa dall’Unità di crisi regionale: San Pio delle Camere e Barisciano, nell’Aquilano.

BASILICATA – La regione dal 3 maggio sarà ancora in zona arancione. Fino al 9 maggio sono 13 i comuni in zona rossa: si tratta di Balvano, Tolve (Potenza) e Montalbano Jonico (Matera), Abriola, Atella, Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore, Castelmezzano, Filiano, Lavello, Rionero in Vulture (Potenza), Craco e Garaguso (Matera)

CALABRIA – Confermata la zona arancione dal 3 maggio. Diversi i comuni in zona rossa per ordinanza del governatore Nino Spirlì: fino al 13 maggio il comune di Montalto Uffugo (in provincia di Cosenza) e la frazione Paravati di Mileto (Vibo Valentia); fino al 10 maggio Rocca Imperiale, nel Cosentino; fino al 3 maggio Cutro (Crotone), Acri e San Giovanni in Fiore (Cosenza)

LAZIO – Zona gialla confermata per la regione. Disposta invece la zona rossa per Bella Farnia, frazione di Sabaudia, in provincia di Latina, dove è stata rilevata la positività di 80 cittadini indiani su un totale di 550 tamponi effettuati

MARCHE – La regione permane in zona gialla. Ma per tre comuni Ã¨ scattato “l’arancione rafforzato”:

sono Cerreto d’Esi (Ancona), Montelabbate e Vallefoglia (Pesaro Urbino). Una decisione presa per “mitigare e rallentare il contagio sui rispettivi territori comunali”. Fino al 4 maggio, per i tre comuni “varranno tutte le misure per le zone arancioni e nel territorio comunale saranno consentiti gli spostamenti ai soli casi di salute, studio, lavoro e comprovate necessità come previsto nelle zone rosse”

SICILIA – Resta in arancione. Diversi i comuni in rosso. Fino al 5 maggio: Aci Catena, Adrano, Randazzo (CT); Baucina, Belmonte Mezzagno, Borgetto, Caccamo, Campofiorito, Cefalù, Cinisi, Giardinello, Lascari, Mezzojuso, Misilmeri, Monreale, Partinico, Termini Imerese, Villabate, Villafrati (PA); Catenanuova, Cerami, Troina (EN); Lampedusa e Linosa (AG); Lentini (SR); Gela, Marianopoli e Mussomeli (CL); Fiumedinisi (ME). Fino al 7 Longi (ME). Fino al 12: Ravanusa (AG); Santa Caterina Villarmosa (CL); Nizza di Sicilia, Tortorici e Tusa (ME); Serradifalco (CL)

PESCA IN ZONA GIALLA

🟡 L’esercizio della pesca sportiva è consentito in forma individuale e nel rispetto delle distanza di sicurezza nelle zone bianche e gialle senza autocertificazione dalle ore 5 alle ore 22.

Possibile lo spostamento verso altre regioni dello stesso colore.

ESERCIZIO PESCA SPORTIVA NELLE ZONE ARANCIONI E ROSSE

🎣L’esercizio della pesca sportiva (in quanto attività sportiva e al pari delle altre attività sportive) è consentito (salvo diverse ordinanze regionali o locali più restrittive ) in forma individuale nelle zone arancioni o rosse dalle ore 5 alle ore 22 con divieto di spostamento tra regioni e con queste modalità:

PESCA IN ZONA ARANCIONE

🟠nelle zone arancioni nel proprio comune senza necessità di munirsi di autocertificazione, mentre fuori dal proprio comune con autocertificazione (naturalmente, valgono anche in questo caso le regole prudenziali che suggeriscono non solo di limitare all’indispensabile gli spostamenti, ma anche di effettuarli, di massima, raggiungendo il luogo più vicino al proprio comune di residenza qualora l’attività di pesca non sia esercitabile nel proprio comune di residenza.

Per un approfondimento sulla pesca nelle zone arancioni si consiglia di leggere questo post:

https://www.facebook.com/fiops/photos/a.733263656845603/1790080894497202/

-La Regione Basilicata con Ordinanza n. 28/2021 consente l’attività di pesca sportiva sia da terra che in acque interne o in mare, nonché la nautica da diporto su mezzi privati, nell’intero territorio regionale;

PESCA IN ZONA ROSSA

🔴nelle zone rosse nel proprio comune con autocertificazione;

ATTIVITÁ AGONISTICA FIPSAS

Possibile lo svolgimento dell’attività agonistica che NON è di INTERESSE NAZIONALE. Si rimanda a tal proposito questa nota della FIPSAS:

https://www.facebook.com/Fipsas1942/photos/a.494211650706448/3728690283925219/

La situazione pandemica continua ad essere molto delicata.

Siamo nel pieno della terza ondata e dobbiamo comportarci tutti con responsabilità, continuando ad adottare tutte le misure di prevenzione necessarie, dall’uso delle mascherine, alla distanza di sicurezza fino all’igienizzazione delle mani.

⚠️ INVITIAMO TUTTI AD INFORMARSI SULLA PRESENZA DI ORDINANZE REGIONALI O LOCALI PIU RESTRITTIVE IN VIGORE NEL PROPRIO TERRITORIO

#fiops #fipsas #avantiinsieme

FEDERAZIONE ITALIANA OPERATORI PESCA SPORTIVA
Via A.Einstein 16/a, 52100 Arezzo (AR) | C.F. 90034860511
direttore@fiops.it | info@fiops.it | www.fiops.it | Privacy Policy