Identificazione aree No-kill per il Black bass

Si è tenuto oggi, 23 gennaio 2018, un importante incontro nei locali della Regione Toscana al quale hanno partecipato FIOPS e FIPSAS Toscana.

Il tema centrale è stato quello della possibile identificazione in Toscana di alcune aree No-kill per il Black bass da disciplinare con Zone a Protezione Parziale o Zone a Regolamento Specifico in considerazione del valore allietino che il Black Bass ed il Bass Fishing rappresentano nel mondo ed anche in Italia.

Dimostrando una sensibilità non comune sui temi della maggior tutela del pesce e della pesca dilettantistica i responsabili della Regione hanno ben recepito lo spirito della richiesta, auspicando la rapida redazione di Progetti Pilota, per iniziare concretamente insieme un percorso di tutela più efficace per il Black bass ed il bass fishing.

Erano presenti in rappresentanza dei pescatori:

Vinicio Berti , Presidente Comitato Regionale Fipsas
Francesco Ruscelli, Direttore Fiops
Michele Fanfani, responsabile Fiops per il Bass fishing
Tommaso Operi, Presidente Club Basstrike Valdarno
Francesco Scipioni, Presidente Club Bassfriends Arezzo e rappresentante Fipsas Arezzo

E per la Regione Toscana:
Marzia Guffanti, Ufficio Pesca Provincia di Arezzo
Andrea Lenuzza, Silvio Ghisolfi e il Dr Paolo Banti, rispettivamente funzionari e dirigente dell'Ufficio Pesca Regione Toscana