TAVOLO TECNICO SULLA PESCA SPORTIVA NEI PORTI DELLA REGIONE LAZIO

UFFICIALIZZATO IL TAVOLO TECNICO ISTITUZIONALE SULLA REGOLAMENTAZIONE DELLA PESCA SPORTIVA E RICREATIVA NEI PORTI DELLA REGIONE LAZIO

Nella giornata di oggi è stato formalmente istituito il tavolo tecnico istituzionale per la regolamentazione della pesca sportiva e ricreativa nei porti della regione Lazio dopo la firma, avvenuta alcuni mesi fa, del protocollo d’intesa tra Regione, direzione marittima del Lazio, Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Centro settentrionale e le associazioni FIOPS - Federazione Italiana Operatori Pesca Sportiva, Fipsas Federazione Italiana Pesca Sportiva Attività Subacquee Nuoto Pinnato e Arci Pesca FISA Comitato Nazionale
I porti oggetto del protocollo sono Civitavecchia, Fiumicino, Gaeta, Anzio, Formia, Terracina, Ventotene.
A dare l’avvio ai lavori del tavolo l’assessore regionale della Regione Lazio Enrica Onorati.
Presenti anche il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Centro settentrionale Francesco Maria di Majo, il Comandate Guglielmo Cassone della Direzione Marittima del Lazio, il direttore della Fiops Francesco Ruscelli, Stefano Sarti e Sergio Schiavone della Fipsas, il presidente Arci Pesca Fabio Venanzi.
Il tavolo ha avviato i lavori affrontando le macro questioni legate alla normativa. La direzione marittima e l’autorità portuale elaboreranno nei prossimi giorni un report del quadro delle ordinanze riguardanti la pesca in vigore nei porti oggetto del protocollo ed il 12 novembre si terrà un’ulteriore incontro a Roma per iniziare ad esaminare porto per porto le situazioni.
La prossima settimana il direttore Francesco Ruscelli farà una comunicazione video specifica per fare il punto sullo stato dei lavori per la regolamentazione della pesca nei porti in Lazio e Toscana e per spiegare cosa sta succedendo nel altre regioni e a livello nazionale su questo sentito tema.