MEETING NAZIONALE CIVITAVECCHIA

Venerdì 22 novembre a Civitavecchia si svolgerà il primo meeting nazionale sulla pesca sportiva e ricreativa in mare, organizzato dalla Fipsas, Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee, dalla Fiops, Federazione italiana operatori pesca sportiva e da Ifsua, International forum for sustainable underwater activities, con il patrocinio del Comune di Civitavecchia e della Guardia Costiera.

La manifestazione avrà l’obiettivo di fare il punto sugli aspetti ecologici, sociali ed economici della pesca sportiva e ricreativa nei mari d’Italia. Il settore, in continua crescita, interessa oggi un numero stimato di circa 2 milioni di pescatori in mare soltanto in Italia che muovono un indotto di oltre 2 miliardi di euro all’anno fra attrezzatura, spostamenti, hotel e pasti.
“Il meeting di Civitavecchia – dichiara Ugo Claudio Matteoli, presidente della Fipsas – sarà un’occasione unica di confronto perché i problemi del pescatore sportivo e ricreativo in mare saranno affrontati anche da un punto di vista scientifico”.
“Inoltre – aggiunge Francesco Ruscelli, direttore della Fiops – è importante inquadrare l’argomento dalla duplice ottica del pescatore da canna e del pescatore subacqueo”.
"E’ importante capire - aggiunge Valerio Sbragaglia, ricercatore e coordinatore Ifsua-Italia –  che la pesca ricreativa non può e non deve essere gestita con strumenti simili a quelli utilizzati per la pesca professionale".
Dopo una riunione tecnica la mattina con le associazioni del settore, rappresentanti del Wwf e della Fao-Gfcm (The General Fisheries Commission for the Mediterranean), la capitaneria di porto e le rappresentanze istituzionali, il convegno del pomeriggio si aprirà alle 17 nell’aula consiliare Pucci, situata in piazzale Guglielmotti a Civitavecchia.
Per la Fipsas saranno presenti il consigliere federale Stefano Sarti, in rappresentanza della pesca di superficie e il professor Antonio Terlizzi per la pesca in apnea. Per la Fiops interverrà il direttore Francesco Ruscelli mentre per Ifsua il coordinatore italiano Valerio Sbragaglia. E’ prevista, inoltre, la presenza dei campioni di pesca sportiva Fabio Antonini, Marco Bardi e Claudio Mattiuzzo.
L’iniziativa servirà a redigere delle linee guida per lo sviluppo futuro del settore, formare un gruppo di lavoro permanente e pianificare le prossime iniziative al fine di presentare progetti finalizzati allo studio, monitoraggio e gestione della pesca ricreativa e sportiva in mare