CODICE ETICO

Questo codice etico è uno strumento di cui l’associazione si dota per prevenire comportamenti irresponsabili o illeciti da parte di chi opera in nome e per conto dell’associazione, perché introduce una definizione chiara ed esplicita delle responsabilità etiche e sociali a cui devono attenersi i propri associati, i dirigenti, i dipendenti nelle relazioni verso istituzioni, enti, persone fisiche o giuridiche con le quali l’associazione abbia rapporti.

Principi generali
La società contemporanea nel perseguimento degli scopi e delle finalità che un’associazione si propone di raggiungere richiede lo sviluppo di valori che abbiano una dimensione etica e sociale elevata.
Per questa ragione tutti coloro che partecipano alla vita associativa, devono con integrità morale ed alto senso di responsabilità attenersi a questi valori etici e sociali di riferimento.
Lo scopo dell’associazione FIOPS così come previsto dallo statuto consiste nel contribuire al processo di tutela, promozione e diffusione della pesca sportiva e ricreativa nelle acque marittime e nelle acque interne nonché nella tutela, conoscenza e miglioramento dell’ambiente, degli ecosistemi e della fauna ittica nella loro complessità e diversità.
Per il perseguimento di tali finalità l’associazione deve porsi il dovere di mantenere e sviluppare la reputazione di tutti gli operatori del mondo della pesca sportiva e ricreativa quale forza sociale diffusa, responsabile, consapevole e corretta da un punto di vista etico.
L’associazione deve, inoltre, attraverso le proprie azioni e quelle dei propri associati, portare un contributo sostanziale al miglioramento della percezione della pesca sportiva e ricreativa nell’opinione pubblica puntando sul valore aggiunto che quest’ultima può apportare allo sviluppo economico dei sistemi territoriali locali e dell’intero sistema paese.
L’associazione insieme a tutti i suoi appartenenti si impegna a rispettare con trasparenza modelli comportamentali, interni ed esterni alla medesima, che si ispirino ai principi di autonomia, integrità, eticità, diligenza, trasparenza, onestà, imparzialità.
Nell’associazione tutti i membri dal singolo associato fino ai vertici del gruppo dirigente si impegnano nel perseguimento degli obiettivi e nel rispetto delle modalità che consentano di perseguire tali obiettivi.
Qualora, infatti, si verificassero comportamenti non corretti da un punto di vista etico, tale atteggiamento produrrebbe un danno all’immagine all’intera associazione nei confronti dell’opinione pubblica ovvero nei confronti delle istituzioni, degli enti, delle persone fisiche o giuridiche con le quali l’associazione intrattiene rapporti o relazioni, oltre a produrre conseguenze negative all’interno della vita associativa.
Tutti gli associati devono, in ogni situazione, porsi l’obiettivo di mettere in atto le migliori modalità comportamentali, adeguate alle necessità che lo specifico contesto richieda. Il senso dei citati comportamenti non può essere valutabile solo in relazione al rigido rispetto delle norme di legge e dello statuto ma più in generale in relazione alle specifiche necessità comportamentali adeguate al contesto.

Le norme etiche per le relazioni degli associati tra di loro e con i vari stakeholder
Le persone fisiche e giuridiche impegnate nella produzione o vendita di articoli o servizi per la pesca sportiva e ricreativa nonché impegnate nella pratica, nella tutela, promozione e diffusione della medesima nelle acque marine e nelle acque interne che siano interessate alla realizzazione delle finalità istituzionali e che siano titolari del rapporto associativo, si impegnano a rispettare il presente Codice Etico in ogni loro comportamento, professionale ed associativo, ai fini della salvaguardia dell'interesse generale dell’Associazione impegnandosi in particolare:
- a partecipare alla vita associativa rispettando tutti i fondamentali principi di libertà e democraticità tipici dell’associazionismo;
- a portare il proprio contributo all’assunzione delle decisioni associative in piena libertà e autonomia, in assenza di condizionamenti e pressioni che provengano sia dall’interno che dall’esterno dell’associazione con l’obiettivo di perseguire la più ampia e generale tutela dell’associazione sempre nel rispetto di opinioni diverse o contrarie;
- a rispettare gli orientamenti e le decisioni dell’associazione assunte dagli organismi dirigenti nel rispetto delle norme statutarie e del regolamento;
- a non aderire ad altre associazioni che abbiano scopi in contrasto con quelli dell’associazione;
- ad informare la propria associazione di eventuali cambiamenti riguardanti il rapporto con l’associazione o con altri associati;
- a promuovere l'immagine dell’associazione attraverso il proprio comportamento corretto e a difenderne in ogni sede il buon nome;

Nel caso, inoltre, in cui l’associato sia una persona giuridica impegnata nella produzione o vendita di articoli o servizi per la pesca sportiva e ricreativa dovrà inoltre impegnarsi:
- a rispettare rigorosamente le leggi nonché le norme dello statuto, del regolamento dell’associazione e ed a comportarsi con correttezza ed equità di trattamento nei confronti di tutti gli altri associati e se, imprenditori, nei confronti dei propri collaboratori e dipendenti;
- a salvaguardare scrupolosamente la sicurezza sul posto di lavoro ed a tutelare la salute ed il benessere psicofisico dei propri dipendenti e collaboratori;
- ad agire con correttezza e buona fede all'interno dei mercati e nei confronti di concorrenti e fornitori;
- a garantire i diritti dei consumatori e ad agire nei loro confronti con la massima trasparenza e correttezza;
- a tutelare l'ambiente nell'ambito di un progresso economico ecologicamente sostenibile;
- ad agire con integrità morale nei confronti dello Stato, della Pubblica Amministrazione, dei Partiti politici e di ogni altra Istituzione;

Gli strumenti di attuazione e le sanzioni interne per la violazione delle norme del Codice etico
L'attuazione dei principi contenuti nel Codice Etico è affidata al Collegio dei Garanti. Ad esso con il supporto del Consiglio direttivo è affidato il compito di diffondere la conoscenza e la comprensione del Codice nell’associazione, monitorare l’effettiva attivazione dei principi contenuti nel documento, ricevere segnalazioni in merito alle violazioni, intraprendere indagini e comminare sanzioni.